Avv. Andrea Baldrati +39 340 4895530 Avv. Armando Strinati +39 333 5247665

GDPR CONDOMINIO: le responsabilità dell’amministratore.

L'amministratore di condominio ha delle responsabilità in materia di privacy del Condominio?

Certamente, e per fugare ogni dubbio il Garante Privacy ha fornito una serie di chiarimenti con un recente Vademecum che potete scaricare in calce alla news.

Con l’entrata in vigore del Gdpr infatti, sono cambiati molti aspetti. 

In particolare, l'Autorità si è soffermata sul ruolo che l'amministratore può svolgere sul fronte del trattamento dei dati personali, nel corso della sua attività di gestione del Condominio.

Il principio a cui deve tendere la condotta di un amministratore attento alla privacy, e alla protezione dei dati personali, è quello di utilizzare solo i dati necessari per svolgere le attività inerenti al proprio mandato.
In caso contrario il garante potrebbe intervenire per dare sanzioni agli amministratori.

Ad esempio, è legittimo da parte di questi ultimi, utilizzare dati di contatto per convocare l'assemblea di condominio o per altre comunicazioni, mentre non è certamente consentito annotare la situazione sentimentale di un condomino.
Entrambi sono dati sensibili di persone fisiche ma c’è una distinzione. 

Il discrimine fra le due ipotesi risiede proprio nella pertinenza o meno del dato trattato rispetto alle attività demandate all'amministratore di condominio.

Solo nel primo caso, infatti, il tipo di dato trattato (dato di contatto) e le finalità del trattamento (convocazione di assemblee o comunicazioni) possono dirsi correlate ad attività di gestione e amministrazione delle parti comuni.

Una nota finale: l'amministratore di condominio può essere designato Responsabile del Trattamento ai sensi dell'art. 28 GDPR. Questo, comporta una serie di compiti e responsabilità che vanno definite in un'apposita nomina con cui specificare le attività di trattamento dei dati personali che il titolare del trattamento può effettuare in nome e per conto dei partecipanti al condominio (proprietari, locatari, usufruttuari). L’ amministratore di condominio può quindi diventare una sorta di data protection officer dei dati dei condomini personali, e decidere le modalità di trattamento secondo le norme di legge. 

Cerchi uno studio legale esperto in Gdpr? Scrivici.