Avv. Andrea Baldrati +39 340 4895530 Avv. Armando Strinati +39 333 5247665

IMMOBILI: contratto “preliminare di preliminare” e compenso del mediatore

Recentemente la Corte di Cassazione con sentenza n. 923/17 ha chiarito che il contratto preliminare di preliminare, possibile purché sia configurabile un interesse delle parti meritevole di tutela, fa sorgere il diritto alla provvigione del mediatore conseguente non alla conclusione del negozio giuridico, ma dell'affare, inteso come qualsiasi operazione di natura economica generatrice di un rapporto obbligatorio tra le parti.

Deve quindi essere considerato un "affare" idoneo a far sorgere il diritto al compenso qualunque atto in virtù del quale sia costituito un vincolo che dia diritto di agire per l'adempimento dei patti stipulati o, in difetto, per il risarcimento del danno.

Pertanto, anche una proposta di acquisto integrante "preliminare di preliminare" può far nascere il diritto alla provvigione.