Avv. Andrea Baldrati +39 340 4895530 Avv. Armando Strinati +39 333 5247665

NASCE IL NUOVO JURIS-TECH: il blog tra diritto e mondo digitale

In questi giorni è stata pubblicata la nuova versione di Juris-Tech (www.juris-tech.it), il Blog che vuole raccontari i nuovi scenari del diritto applicato al mondo digitale e alle nuove tecnologie.

Fondato nel 2018 dall'Avv. Andrea Baldrati e dall'Avv. Armando Strinati, oggi vanta la partecipazione di numerosi professionisti che hanno deciso di collaborare in questo nuovo progetto editoriale e divulgativo.

Rinnovato interamente nella grafica, l'obiettivo del blog resta però lo stesso: quello di affrontare temi attuali legati al mondo digitale con la volontà di raccontarli in maniera chiara e semplice, rivolgendosi ad un pubblico ampio.

L'avventura è iniziata da qualche giorno e sono già stati pubblicati i primi articoli del nuovo corso abbiamo il piacere di suggerirvi come prossima lettura:

  1. LA RIVOLTA DI HONG KONG TRA ETICA, TECNOLOGIA E RIMEDI ANTICHI di Avv. Diego Dimalta - ABSTRACT: "la rivolta di Hong Kong è la realizzazione di ciò che fino ad oggi si pensava potesse essere il worst-scenario nell’utilizzo delle tecnologie. E’ andato tutto male: il Governo abusa delle telecamere, impone il ritiro di applicazioni, sfrutta il FaceID per sbloccare i telefoni. Quello che accade ad HK deve essere studiato a scuola e deve essere spiegato agli adulti che, ancora oggi, credono che le norme come il GDPR siano nate solo “per creare lavoro per gli avvocati” (come viene spesso ripetuto). La normativa privacy europea è la nostra unica arma per rallentare in qualche modo questa escalation che ci potrebbe portare allo scenario dei nostri omologhi orientali".
  2. PERCHÈ LA CINA E FACEBOOK RENDERANNO INEVITABILE L’USO DELLA CRIPTOVALUTA di Avv. Andrea Baldrati - ABSTRACT: "L’avvio del progetto LIBRA è stata una forte motivazione verso la digitalizzazione dello Yuàn. I leader cinesi vedono in Libra l’inizio potenziale di un nuovo sistema finanziario globale, che potrebbe “annientare” le tradizionali autorità governative, le banche centrali, inclusa quella cinese. Vi è il timore che un gigante tecnologico come Facebook, con oltre 2 miliardi di utenti attivi, possa compromettere la sovranità monetaria e aumentare la dipendenza cinese dal Dollaro, già moneta di riserva globale".
  3. ITALIA E CULTURA PRIVACY: UN SODALIZIO CHE STENTA A DECOLLARE di Avv. Diego Dimalta - ABSTRACT: "Nei giorni scorsi, una Pubblica Amministrazione del Friuli-Venezia Giulia ha pubblicato un bando per DPO (acronimo di Data Protection Officer, la nuova figura professionale in materia di privacy) nel quale, per l’assegnatario dell’incarico, viene previsto un compenso massimo di € 550,00 annui, tra l’altro a fronte di una mole smisurata di attività analiticamente individuate. La domanda da porsi è “per quale motivo un’amministrazione ritiene di poter proporre un simile esiguo compenso a fronte di un incarico così importante?”
  4. ESPORT: DOPING DIGITALE E LA NECESSITA’ DI UNA DISCIPLINA UNIFORME di Avv. Armando Strinati - ABSTRACT: "Gli E-Sports (dall’inglese Elettronic Sports) stanno attirando l’attenzione di un numero sempre maggiore di appassionati tanto da essere il segmento, nell’industria dell’intrattenimento, ad aver registrato la crescita più veloce. Tuttavia, a causa dell’assenza di una regolamentazione chiara ed uniforme sono emerse nel tempo problematiche sia sotto i profili giuridico-sportivo e giuslavoristico, sia soprattutto per quanto attiene la tutela sanitaria del Player".