Avv. Andrea Baldrati +39 340 4895530 Avv. Armando Strinati +39 333 5247665

TRUST & DISABILITA’: il Trust come strumento per tutelare i nostri famigliari disabili

Con la legge 112/2016 (c.d legge sul “Dopo di Noi”) il nostro Legislatore ha introdotto una serie di strumenti molto utili per tutelare i soggetti con disabilità e garantirgli, per l’intero arco della loro vita, una protezione anche dal punto di vista patrimoniale.

Tra gli strumenti più interessanti indicati nella suddetta normativa troviamo il TRUST, mezzo attraverso il quale un titolare di beni (oppure diritti) separa questi dal proprio patrimonio affidandoli al controllo di un soggetto terzo (persona fisica oppure giuridica) con il compito di amministrarli nell’interesse di un particolare beneficiario o al fine di perseguire un determinato scopo. Ad esempio, un genitore affida un immobile di sua proprietà ad un parente o amico fidato affinchè costui, magari dopo la morte del disponente, lo amministri nell’interesse del figlio gravemente disabile (in questo caso il beneficiario).

Uno dei grandi vantaggi del Trust risiede nel fatto che una volta costituitosi regolarmente i beni in esso collocati diventano inattaccabili da parte dei creditori personali del disponente e/o del beneficiario, riuscendo pertanto a garantire una rendita sicura indipendentemente dalle vicende patrimoniali future.

Altri vantaggi sono sicuramente ravvisabili nelle numerose agevolazioni fiscali previste, nella possibilità di assicurare al soggetto disabile un elevato grado di autonomia e indipendenza, nonché nel riuscire a pianificare un adeguato passaggio generazionale tutelando al massimo il soggetto più debole.